16 gennaio 2008

Riferito al post prima...

Un lavoro a tempo indeterminato è ormai un sogno per molti.
Anche qui nel nord-ovest che ancora non se la passa così male in quanto a disoccupazione.
E' assurdo lasciare un lavoro "sicuro" (ma non era morto??) , al calduccio, 14 mensilità, mutua, ferie, maternità per fare qualcosa in autonomia, sulle proprio gambe (e un po' sulle gambe di qualcun'altro ;) )?
E' sbagliato andare incontro a quello che non si conosce, provando a capire meglio le proprie capacità, superare i propri limiti, lavorando per se stessi, provando a realizzare un piccolo sogno?
Cosa dite?
Aiuto!

Vi regalo una foto di ieri :)

11 commenti:

TopGun [Ace In The Storm] ha detto...

tieni le 14 mensilità!

rifletti! rifletti!! rifletti!!!
Non è sbagliato andare a quello che non si conosce.
Riuscire a trovare il modo di lavorare per se stessi e realizzare un piccolo sogno compatibilmente con il famoso posto fisso.

poi se il piccolo sogno e vivere in Alaska in mezzo al nulla...allora lì mi sembra difficile :P


il discorso è che tante volte non è dove sei e cosa fai che ti fa sentire "stretto".
stà pure a noi sapere quando e come "allargarci".



che filosofo che sono stasera :P

kabalino ha detto...

Vale, per come son fatto io, ti direi sì, rischia...ma io son fatto un pò strano...non lo so davvero...la risposta è lì dentro di te...tu cercala bene, rovista, e vedrai che la trovi...
in bocca al lupo (e speriamo che muoia)

Anonimo ha detto...

Ciao, dipende. Quanto è grande il rischio?. Ad essere realisti.Ad essere sognatori: proviamo. Se ti senti forte da affrontare il cambio, non esitare. Notte, un bacione. Bruno

Baol ha detto...

Vorrei poterti dire a colpo sicuro "rischia", però non è tanto semplice, dipende da quanto alto è il rischio, da quanto haivoglia di rischiare, da quanto ti piace quello che vorresti fare ma soprattutto da quanto NON ti piace quello che fai.

La foto è bella assai

supermacvale ha detto...

GRAZIE A TUTTI, sapevo che questo blog avrebbe avuto un'utilità particolare prima o poi :)

@top: tengo le 14 mensilità anche a patto di non essere serena?? No, il piccolo sogno è molto più concreto.. ed è fare il lavoro che so fare, migliorandomi, lavorando con i miei ritmi e in un'ambiente tranquillo, famigliare e sereno, non perdere tempo in inutili trasferimenti, avere tempo per me, gestirmelo al meglio e poter approfondire le mie (piccole) conoscenze...
@kaba: sto cercando, sto cercando. Speriamo di leggerla per bene, che mi è pure diventato miope l'occhio destro da un po' :)
@bruno: il rischio è di essere nelle liste di disoccupati tra un anno :P GRAZIE del consiglio :)
@baol: quanto NON mi piace quello che faccio è molto. Ma forse è di pià quanto mi piacerebbe fare quello che vorrei fare eheheh :)

TopGun [Ace In The Storm] ha detto...

Hai riflettuto e ti sei chiarita le idee per bene!
ti tocca solo partire allora ;)

p.s che foto straordinaria :)

supermacvale ha detto...

Caro Top, io avrei anche deciso, ci sono ancora alcune cose da capire che però non dipendono da me :) Speriamo!
Grazie per la foto, è scattata con il telefonino dalla macchina in corsa :P

Priska ha detto...

Cara Vale,
viviamo una vita sola mannaggia e dobbiamo per forza fare 8 ore e per 5 giorni alla settimana qualcosa che non ci piace? Quando troveremo il tempo per sentirci vivi?
Io mi sveglio la mattina e sto male all'idea di andare in ufficio, aprire quelle email e sentirmi trattare da incapace...è giusto? Tra vent'anni dopo aver usato la maternità, la quattordicesima saremo veramente felici e realizzate?
Magari per altre persone è "LARGO" avere un lavoro a tempo indeterminato e 15 giorni di ferie pagate...io così non resisto e me lo sento, salterò quel cancello e correrò verso l'ignoto...( se vuoi saltiamo insieme, fa meno paura vero?) ;)

supermacvale ha detto...

Non è giusto, Pri. E se non siamo felici e realizzate ora sarà difficile esserlo tra 20 anni. E anche se fosse non ha senso aspettare. Ci meritiamo sicuramente di meglio :) Io lo so perchè Ci conosco ehehe.
Salto con te! Spero di saltare presto! Fa mooolta meno paura!! Sto già pregustando la festicciola :P

supermonix ha detto...

Io arrivo sempre tardi sul tuo blog... uffa... mi dispiace... sarà che in 'sto periodo sono un po' presa dalle mie paturnie...
Cmq... facciamo ciucca? O meglio... una seratina tiepida di primavera, con un buon vecchio rosso (vino) e una limpida vista sulla città? (Indovina dove...).
Vorrei il meglio per te. Ciao, Moni

supermacvale ha detto...

che bello anche tu qui!
Non vedo l'ora di farla sta ciucca... a 26 anni è pure ora!
Mah.... tu che bevi il rosso???
La scenetta è meravigliosa... spero proprio di realizzarla presto.
Grazie, ti voglio proprio bene anche se non te lo dico spesso...